AlphaZTL

COMPAGNIA D'ARTE DINAMICA

La AlphaZTL Compagnia d’Arte Dinamica, costituita a Brindisi il 15 ottobre 2015, opera a livello internazionale e si occupa di danza contemporanea, video arte-danza/documentari, editoria, laboratori artistici nel sociale e contro la dispersione scolastica e organizza il BRINDISI PERFORMING ARTS festival di arti performative. La AlphaZTL, come indica il significato rinchiuso nel suo nome, vuole abbattere quelle barriere che non permettono l'integrità sociale. Lo scopo è quello di dare voce a minoranze, a volte oggetto di pregiudizi, facendo arrivare l'eco quanto più lontana possibile: Alpha = prefisso di origine greca che indica rispetto al termine cui viene apposto valore di negazione, mancanza e privazione (alfa privativo); Z.T.L. = zona a traffico limitata.
Grazie alla volontà del coreografo e direttore artistico Vito Alfarano, la AlphaZTL realizza progetti artistici che vedono la danza e altre forme di espressioni artistiche, svilupparsi attraverso argomentazioni legate a tematiche sociali come la violenza sulla donna, isolamento, detenzione, sordità, immigrazione, autismo e Sindrome di Down attraverso il laboratorio di danza Oltre i confini, che ha la finalità di fornire ai partecipanti gli strumenti per una migliore conoscenza del sé, come singolo individuo e in relazione con gli altri.
L’AlphaZTL Compagnia d’Arte Dinamica, infatti, svolgendo attività laboratoriali in contesti ai margini (casa circondariale, istituti di recupero, centri diurni…) ha maturato così tanta e significativa esperienza che riesce a creare empatia con i partecipanti ai laboratori d’arte nel sociale. In tal modo i ragazzi con Sindrome di Down, i detenuti, le persone con deficit emotivo e relazionale, empaticamente, sono invitati a creare forme artistico-espressive e a sentirsi parte dell’opera: che sia un video, una performance di danza o di teatro-danza, l’attività laboratoriale mette in luce l’uomo che vive nei luoghi ai margini che, quindi, suscita “emozione collettiva”.
In tal modo si abbattono barriere e si risalta l’essere umano con tutti i suoi talenti; ne consegue che i luoghi ove sono ristretti questi “artisti” non suscitano più morbosa curiosità negli spettatori ma sono vissuti come realtà rieducative, pregni di così tanta umanità da rendere originali le opere che si realizzano. La AlphaZTL rende, quindi, protagonisti assoluti dei suoi progetti chi non riceve le giuste attenzioni da parte della società. L’arte, seguita da una corretta metodologia, da la possibilità di scavare a fondo alle persone  tirando fuori il lato più sensibile di ognuno. La AlphaZTL fa della diversità un punto di forza. Ogni persona ha qualcosa di importante da comunicare e arricchisce chi lo circonda. La società tende sempre a catalogare, ghettizzare, a incasellare, tende sempre a includerti in una categoria di razza, di persona, di carattere.
La AlphaZTL con i suoi progetti contribuisce al miglioramento della società e dall’esclusione si passa all’inclusione.  L’obiettivo, con i suoi progetti, è quello di fare conoscenza. Dove c’è conoscenza i pregiudizi svaniscono. La AlphaZTL crede fortemente nelle collaborazioni, infatti i propri progetti sono realizzati grazie alla sensibilità, professionalità e sinergia di numerosi artisti. La AlphaZTL è nell’ elenco del terzo settore della Regione Puglia Sezione Garante Detenuti e fa parte del Coordinamento Nazionale di Teatro in Carcere, del Coordinamento Teatro in Carcere della Puglia e Basilicata ed è membro del Disability Pride Network.
PREMI E RICONOSCIMENTI
- GRAND PRIX al “The IV International Sergei Diaghilev Competition of Choreographic Art”, con la coreografia Oltre i confini con la giuria presieduta da Vladimir Malakhov;
- PREMIO DELLA CRITICA a Cagliari al festival Cortoindanza con la performance ‘QUASI SORDO … Mi piacciono i maiali’ per l’innovazione del linguaggio coreografico;
- PREMIO DELLA CRITICA in Bielorussia al IFMC 2018 (International Festival Modern Choreography) a Vitebsk con la performance Viola(ta) contro la violenza sulla donna per l’attuale valore sociale;
- MENZIONE SPECIALE E CONFERIMENTO DI TRE MEDAGLIE dal Presidente emerito della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano al Premio Letterario Nazionale “Carlo Castelli” per la solidarietà a Forlì con il videodanza IL MIO GRIDO
- PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA DI QUALITÀ al “Premio l’anello debole”,  a Capodarco di Fermo  con il video danza IL MIO GRIDO
- GRAND PRIX DU JURY al DesArts//DesCinés #5 a ‪Sant'Etienne in ‪Francia con il videodanza IL MIO GRIDO
- PRIMO PREMIO rassegna internazionale “Danza in Corto 2016” a Roma con il videodanza IL MIO GRIDO
- BEST FILM AWARDS in Austria al Dance  On Screen Festival con il film danza INTANGOUT realizzato con i detenuti della Casa Circondariale di Brindisi
- PATROCINIO di Amnesty International Italia al film danza I HAVE A DREAM
- BEST DIRECTORS’ AWARD e AUDIENCE AWARD al Wild Dogs Festival in Canada con il film I HAVE A DREAM
- MENZIONE SPECIALE a Modena al CINEDANZA Festival  con il film danza INTANGOUT per il valore sociale e artistico del progetto.

La Compagnia

Direttore artistico / Coreografo / Danzatore
Direttore artistico / Coreografo / Danzatore Vito Alfarano
Service provider
Service provider Marcello Briscosi
Educatrice teatrale AlphaZTL KIDS
Educatrice teatrale AlphaZTL KIDS Paola Giglio
Danzatrice / Assistente coreografia
Danzatrice / Assistente coreografia Cassandra Bianco